L’Unione Europea riconosce i certificati di vaccinazione emessi da Capo Verde, Libano e Emirati Arabi Uniti.

“I tre paesi saranno collegati al sistema dell’UE e i loro certificati saranno accettati alle stesse condizioni del Certificato digitale COVID dell’UE ”, spiega un comunicato stampa della Commissione, aggiungendo che le decisioni diventeranno effettive sul lo stesso giorno in cui sono stati adottati.

La Commissione spiega inoltre che anche le autorità di Capo Verde, Libano e Emirati Arabi Uniti hanno concordato di consentire l’ingresso ai cittadini dell’UE in possesso del certificato digitale COVID dell’UE.

Commentando le decisioni, il commissario Ue alla Giustizia, Didier Reynders, ha ribadito che ora oltre 55 paesi e territori nei cinque continenti hanno aderito al sistema.

Il certificato digitale COVID dell’UE è unico ed è per questo che 55 paesi e territori in cinque continenti hanno aderito finora al sistema con oltre 750 milioni di certificati emessi. Anche se abbiamo difficoltà con le varianti COVID-19, abbiamo bisogno del certificato; è servito in passato e continuerà a servire in futuro per aiutare le persone a viaggiare in sicurezza “, ha affermato il Commissario.

Il certificato verde dell’UE, in vigore dall’estate 2021, contribuisce a rendere possibili gli spostamenti in tutti i Paesi della Comunità Europea. Il green pass consente di dimostrare, con un codice QR, di essere completamente vaccinati o guariti dal Covid-19. Può essere rilasciato anche con un recente test negativo anti covid. 

Emirati Arabi Uniti

La decisione della Commissione stabilisce l’equivalenza, al fine di facilitare il diritto alla libera circolazione nell’Unione, dei certificati COVID-19 rilasciati dagli Emirati arabi uniti con i certificati rilasciati a norma del regolamento (UE) 2021/953 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Le persone residenti negli Emirati Arabi Uniti possono utilizzare l’app Al Hosn per dimostrare il loro stato di vaccinazione quando entrano negli Stati membri dell’Unione Europea senza restrizioni.

L’app Al Hosn degli Emirati Arabi Uniti è stata collegata con il sistema di certificazione digitale COVID dell’Unione Europea e questo consentirà di viaggiare più facilmente tra gli Emirati Arabi Uniti e l’UE. I certificati di vaccinazione emessi dagli Emirati Arabi Uniti sono ora equivalenti a quelli emessi sul Certificato digitale COVID dell’UE. L’aggiornamento è avvenuto sabato 11 dicembre.

Al Hosn

Al Hosn è l’app ufficiale degli Emirati Arabi Uniti per il tracciamento dei contatti e lo stato di salute relativo al COVID-19. È possibile scaricarla gratuitamente da: App Store, Google Play, Huawei App Gallery e Galaxy Store.

Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei primi paesi della regione MENA ad essere collegati al sistema di certificazione digitale COVID dell’UE.

Da domenica 5 dicembre il Ministero della Salute e della Prevenzione (MoHAP) ha ridotto la validità del green pass sull’app Al Hosn. Ora, un test PCR negativo sull’app otterrà lo stato verde solo per 14 giorni e non più 30 giorni come lo era in passato. L’aggiornamento è in linea con l’adozione di misure proattive da parte degli Emirati Arabi Uniti a seguito della preoccupazione mondiale per la diffusione della variante Omicron.

Tra le altre misure per limitare la diffusione del virus Sars-CoV-2, in occasione dell’inizio di Expo 2020 Dubai, prima esposizione universale in territorio arabo in corso fino al 31 marzo 2022, Dubai ha aggiornato i protocolli Covid-19 per i visitatori