Su una superficie di oltre 4 chilometri quadrati, il sito di Expo 2020 Dubai riunirà 191 Paesi ed è pronto ad accogliere oltre 20 milioni di visitatori da tutto il mondo. Per la prima volta nella storia dell’esposizione universale, ogni Paese partecipante avrà il proprio padiglione.

Come nasce il sito di Expo 2020 Dubai?

Presentazione lavori ottobre 2019

Era ottobre del 2019 quando c’è stata la presentazione dei lavori del sito Expo 2020 Dubai in occasione dell’evento Global Media Briefing Expo 2020 Dubai al quale siamo stati presenti.

Le origini

A pochi giorni dall’inizio della prima esposizione mondiale in territorio arabo, Expo 2020 Dubai ha condiviso il video che mostra gli otto anni di lavoro che hanno contribuito a creare l’incredibile architettura.

Il video di 40 secondi inizia con una ripresa dall’alto di un’area nel deserto adiacente all’aeroporto internazionale di Al Maktoum a Dubai South e termina con un promemoria per il mondo: il più grande spettacolo inizia tra cinque giorni. A dare il via all’evento il 30 settembre una cerimonia di apertura che si preannuncia “mozzafiato”.



Con il claim “Connecting Minds, Creating the Future” (Collegare le menti, creare il futuro), Expo Dubai, dal 1 ottobre fino al 30 marzo 2022 condurrà i visitatori provenienti da tutto il mondo in un incredibile viaggio attraverso i tre sottotemi Opportunità, Mobilità e Sostenibilità.

A collegare i tre distretti tematici è Al Wasl Plaza, il cuore del sito di Expo 2020. Con 130 metri di diametro e più di 67 metri di altezza, l’iconico traliccio a cupola che avvolge Al Wasl Plaza offre una serie di proiezioni panoramiche che animeranno le notti dell’Expo. Durante il giorno, questa immensa struttura – il cui design è ispirato al logo di Expo 2020 – offrirà comfort ai visitatori e un ambiente paesaggistico unico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here