Con grande orgoglio annunciamo che il dott. Pierdanilo Sanna è stato insignito dell’onorificenza “Al merito della Repubblica italiana” per il suo impegno in campo sanitario negli Emirati Arabi Uniti. Il riconoscimento del titolo di Ufficiale dell’Ordine della Stella d’Italia è stato conferito da Sua Eccellenza Nicola Lener, Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti, in occasione del 75° anniversario della Repubblica Italiana.

Sin dal suo trasferimento a Dubai, avvenuto nel 2015, il dott. Sanna si è sempre distinto per la dedizione alla professione medica, per il supporto alla comunità italiana anche durante la pandemia da Covid-19 e alle attività dell’Ambasciata d’Italia di Abu Dhabi in ambito sanitario.

Grazie alla sua formazione specialistica e alle numerose esperienze professionali il Dott. Pierdanilo Sanna ha sempre ricoperto incarichi di prestigio presso varie cliniche degli Emirati Arabi Uniti. Egli ha anche dimostrato massima dedizione sia alla professione medica che, in particolare, alla comunità italiana, mettendosi a disposizione dei numerosi connazionali qui residenti. In tal senso, la creazione della prima piattaforma digitale “Italian Healthcare World”, interamente ideata e gestita dallo stesso Dott. Sanna, si è rivelata un utile strumento per agevolare il networking di medici italiani operanti negli EAU ed assicurare ai connazionali una mappatura degli stessi. La web app è stata anche presentata quale "best practice" in occasione della IV Riunione Consolare dell'area MENA svoltasi tra Dubai ed Abu Dhabi il 22-23 gennaio 2020. Il Dott. Sanna si è sempre dimostrato interlocutore estremamente puntuale e qualificato, fornendo massimo supporto anche alle attività di questa Ambasciata. Considerando l’esemplare carriera svolta nel corso degli anni dal Dott. Sanna e la sua massima disponibilità ad aiutare i connazionali qui residenti anche in occasione della pandemia da COVID-19, egli rappresenta senz’altro un validissimo esempio della perizia e delle qualità professionali italiane che sono particolarmente apprezzate all’estero”.

Con questa motivazione il dott. Sanna ha ricevuto l’onorificenza di Ufficiale della Stella d’Italia, concessa dal Presidente della Repubblica su proposta del Ministro degli Affari Esteri, sentito il Consiglio dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”. La consegna, da parte dell’Ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Nicola Lener, si è svolta nel corso della cerimonia del 75° anniversario della Festa della Repubblica Italiana ad Abu Dhabi.

L’Ordine della Stella d’Italia, che si qualifica come seconda onorificenza civile dello Stato, rappresenta un particolare attestato in favore di tutti coloro che, italiani all’estero o stranieri, hanno acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e collaborazione tra l’Italia e gli altri Paesi e nella promozione dei legami con l’Italia. Per la candidatura al conferimento dell’onorificenza, vengono considerate la preservazione dell’italianità e la promozione del prestigio nazionale all’estero: ciò si traduce in varie attività, come la promozione della lingua italiana, le attività di volontariato ed assistenziali, le attività filantropiche, la partecipazione alla vita associativa delle comunità italiane all’estero, la ricerca scientifica e tecnologica, le missioni pastorali, le imprese commerciali, la promozione eno-gastronomica e l’offerta di lavoro agli italiani.

“Ricevere l’onorificenza – ha detto il dott. Sanna a margine del suo intervento – è stato un momento di intensa emozione. Non ho preparato un discorso per la cerimonia perché ho preferito permettere al cuore di parlare. In questo modo ho potuto godere dell’intensità del momento con tutto il suo impatto emozionale e il grande orgoglio di essere italiano. La mia famiglia mi ha sempre insegnato che se senti di fare una cosa, se credi in un progetto, non ascoltare nessuno, realizzala e basta: “Do it!” come dicono gli inglesi, e questo ho fatto. Mancava un network di professionisti sanitari italiani connessi tra loro e a disposizione dalla comunità italiana che ha fiducia nella nostra professionalità medica, un’eccellenza del nostro Paese purtroppo poco valorizzata. L’idea della piattaforma Italian Healthcare World è nata proprio come tentativo di creare una “vetrina” internazionale del know- how sanitario italiano per evidenziare il contributo che i vari professionisti sanitari italiani danno allo sviluppo dell’Healthcare sia in Italia che all’estero”.

Il dott. Sanna è ideatore e fondatore di Italian Healthcare World, la prima piattaforma digitale che riunisce medici e professionisti sanitari italiani nel mondo. La web app è stata presentata dall’Ambasciatore d’Italia negli U.A.E. Nicola Lener quale “best practice” in occasione della IV Riunione Consolare dell’area MENA.

Chi è il dott. Pierdanilo Sanna

Classe 1970, dopo la laurea in medicina e chirurgia all’Università di Sassari e la specializzazione in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università di Milano, il dott. Sanna è stato Ufficiale Medico della Marina Militare Italiana (capo del dipartimento sanitario su Nave Aviere e Nave scuola Palinuro). Ha lavorato in strutture ospedaliere italiane a Milano, Torino e Roma. Con l’American Board of Regenerative Medicine è esperto in terapie cellulari e medicina rigenerativa in ortopedia. Dal 2015 svolge la professione a Dubai e Abu Dhabi.

È capo del Dipartimento di Ortopedia e membro del Comitato Scientifico di Abu Dhabi Stem Cells Center (ADSCC), il primo centro negli Emirati Arabi Uniti per la terapia cellulare.

Il centro di ricerca Abu Dhabi Stem Cells Center (ADSCC) oltre ad aver effettuato il primo trapianto di midollo osseo negli Emirati Arabi Uniti, ha anche sviluppato l’innovativo trattamento Covid-19 con le cellule staminali.

UAECell19

Si chiama UAECell19 – ha spiegato il dott. Sanna – e consiste nella nebulizzazione di una miscela di particolari cellule staminali attivate e di fattori di crescita. Consiste nel prelievo di circa 300 ml di sangue periferico che viene poi processato in laboratorio e preparato per la somministrazione al paziente tramite aereosolisazzione in due dosi, l’una a distanza di 24 ore dall’altra. Occorre precisare però, che questo trattamento va inteso più che altro come terapia adiuvante alle terapie convenzionali e non come trattamento di prima scelta.

Come nasce

L’idea è nata subito dopo l’inizio della pandemia nel Febbraio 2020 durante uno dei meeting scientifici settimanali del nostro team. Si è pensato che l’utilizzo di particolari cellule staminali molto piccole (Very Small Embryonic-like Stem Cells) prelevate al paziente, potessero avere degli effetti benefici sia sulla riduzione dell’infiammazione polmonare che sulla sua rigenerazione. É stato quindi disegnato un trial controllato e randomizzato (RCT) chiamato SENTAD.

Risultati

Ad oggi sono stati trattati oltre 10.000 pazienti sintomatici Covid19 di varia gravità. Sin da subito i risultati sono stati molto incoraggianti sia in termini di riduzione dei tempi di guarigione che di ospedalizzazione. È stata anche riscontrata una drastica riduzione della progressione della malattia verso forme gravi. Inoltre, nei casi particolarmente severi, il trattamento cellulare è risultato efficace nel ridurre in tasso di mortalità.

Il dott. Pierdanilo Sanna per il suo lavoro negli Emirati Arabi Uniti nel campo della medicina rigenerativa, é stato intervistato da importanti emittenti televisive come Sky News Arabia e Abu Dhabi TV

Ha inoltre partecipato al primo webinar del Gruppo Bracco dove, tra gli argomenti, ha parlato del sistema sanitario degli Emirati Arabi Uniti e delle principali differenze con quello italiano, di come gli U.A.E. hanno affrontato l’emergenza mondiale da Covid-19 e dei futuri sviluppi dell’Healthcare del territorio.

Il conferimento dell’onorificenza come Ufficiale della Stella D’Italia è un ulteriore conferma dell’eccellenza italiana nel mondo e del know-how della professionalità medica al livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here