Tecnologia italiana all’ avanguardia al Thumbay Physical Therapy and Rehabilitation Hospital di Ajman

Il Thumbay Physical Therapy and Rehabilitation Hospital di Ajman spegne la prima candelina. 

La struttura riabilitativa di altissima specializzazione è parte integrante del complesso universitario GULF MEDICAL UNIVERSITY di Ajman. Le celebrazioni del primo anno di attività si sono tenute il 13-14 Settembre 2019, durante il 2nd International Annual Conference on Innovation in Rehabilitation Practice & Medicine e in concomitanza con la giornata mondiale della Fisioterapia.

Il centro, unico nel suo genere negli Emirati Arabi Uniti, è diretto dal Senior Manager Riccardo Aggujaro ed è nato grazie alla collaborazione con l’Ospedale Valduce, Villa Beretta, Costa Masnaga di Lecco ( Italy).

Il centro di riabilitazione Villa Beretta, Costa Masnaga Lecco

Presenti al congresso come relatori alcuni specialisti che lavorano presso lo stesso ospedale italiano: il Direttore, Prof. Franco Molteni (a destra ), il fisioterapista dott. Gianni Giuliani (a sinistra) e la dott.ssa Eleonora Guanziroli (al centro), ingegnere bio-medico.

Si tratta del più grande e avanzato ospedale riabilitativo negli Emirati Arabi che offre un servizio di terapia a 360 gradi. È costruito su tre piani in un’area di 60.000 sqf, con 100 posti letto per la riabilitazione e la lungodegenza, garantendo quel continuum terapeutico con approccio multidisciplinare che nessuna altra facility nel Paese può offrire. La struttura high-tech, è specializzata soprattutto nella cura del paziente neurologico, ma è in grado di assicurare un programma individualizzato anche per le patologie ortopediche acute e croniche e quelle cardiovascolari.

Alle metodiche tradizionali vengono affiancate la modernissima tecnologia robotica e la realtà virtuale. Il team di riabilitazione vanta di medici e fisioterapisti altamente qualificati in grado di utilizzare in maniera integrata tutta la tecnologia a disposizione. Sono inoltre offerti programmi terapeutici per la gestione del dolore, lo studio posturale, la prevenzione delle cadute e lo studio delle prestazioni sportive degli atleti. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here